Una italiana al NordAct

Facebook
Google+
Twitter
LinkedIn

Ho da poco compiuto trenta anni e sono quindi giunta agli sgoccioli della mia esperienza Rotaract; quando ho saputo che quest’anno il NordAct (riunione Rotaract dei paesi scandinavi: Norvegia, Danimarca, Svezia, Finlandia e Islanda) sarebbe stato “alternativo”, organizzato dalla Norvegia ma in forma itinerante, ho subito deciso di iscrivermi.

Ad evento terminato da poco più di una settimana posso dire di aver fatto un’ottima scelta!

Quest’anno il NordAct è stato organizzato dal Rotaract Club Oslo Victoria (Norvegia), con l’aiuto del suo Rotary padrino, che ha deciso, invece di scegliere il solito hotel e di basarlo in una città, di organizzare una sorta di sea battle approfittando delle navi da crociera che, tutti i weekend, partono da Copenhagen e arrivano nella capitale norvegese.

Non essendo mai stata in precedenza nel nord dell’Europa l’idea mi è sembrata allettante e così, dopo una giornata trascorsa a Copenhagen, venerdì 14 ottobre sono salpata in direzione Oslo.

Venerdì, appena partiti, abbiamo scoperto chi sarebbe stato il nostro compagno di stanza, o meglio, di cabina: posso considerarmi decisamente fortunata perché sono capitata con Mette, una ragazza del Club Rotaract Copenhaguen North davvero molto carina.

Dopo aver preso possesso delle nostre cabine e fatta conoscenza dei nostri compagni di avventura, ci siamo tutti riuniti per la consegna dei welcome pack e poi sul ponte più alto della nave per salutare Copenaghen e la terra ferma. Poco dopo è iniziata la conferenza di benvenuto diretta da Dennis del Club Victoria alla quale ha partecipato un rotariano di Oslo che, fino ad ora, ha fatto parte di ben cinque club Rotary in diverse città europee.

A conferenza finita siamo tornati tutti in cabina a prepararci per la prima festa: il Pirate Party. È stata una serata davvero divertente e senza ombra di dubbio il tema non poteva essere più indovinato. Devo ammettere che i nordici, a differenza di molti di noi italiani, sono particolarmente attenti ai temi e quindi, tutti vestiti da pirati, abbiamo cenato e ballato nella discoteca della nave fino a ora tarda e senza quasi accorgercene abbiamo attraversato il Mare del Nord.

Sabato mattina ci siamo risvegliati in Norvegia, pronti a vedere lo spettacolo mozzafiato dei fiordi e dell’arrivo ad Oslo. Fatta la prima colazione siamo scesi dalla nave e suddivisi in squadre abbiamo partecipato ad una Caccia al Tesoro e alla visita guidata della città.

Una volta rientrati a bordo la giornata si è conclusa nel migliore dei modi con la serata di Gala, un’ottima cena e l’immancabile discoteca.

Il giorno dopo, ahimè, è arrivato il momento dei saluti e siamo tutti scesi dalla nave che, nel frattempo, era tornata a Copenhagen.

A NordAct concluso devo dire che sono davvero felice di avervi partecipato: tutto è stato stupendo ed è certamente motivante conoscere soci di club di altri paesi, caratterialmente diversi da noi mediterranei ma, allo stesso tempo, con in comune qualcosa di importante come il Rotaract. Sono partita per questa avventura per il Mare del Nord da sola ma son tornata a terra con tanti bei ricordi e con nuovi amici che spero di rivedere in altri eventi internazionali e che, di certo, non dimenticherò.

 

Alessandra Massa

Newsletter

Newsletter Lascia la tua e-mail per rimanere sempre aggiornato.

Leggi i termini prima di proseguire

Club Rotaract Distretto 2042 utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per essere in contatto con voi e per fornire aggiornamenti. Per favore fateci sapere tutti i modi in cui vorreste rimanere in contatto.